Termini di Servizio e Informativa Privacy

Condizioni generali di contratto ed utilizzo della piattaforma Tutelart

Le seguenti Condizioni Generali di contratto ed utilizzo (di seguito, anche “Condizioni Generali”) sono in vigore dal 5.2.2021 e si riferiscono alla Piattaforma Tutelart alla quale si accede per mezzo dell’omonima applicazione gestita da e di proprietà di Tutelart S.r.l. , con sede legale in Venezia – Mestre, alla Via Don Tosatto, n. 127, codice fiscale / partita IVA IT04361390273 e regolano, in via esclusiva, le modalità di accesso, di utilizzo, di recesso dalla Piattaforma, i casi di esclusione dalla medesima, i diritti, gli obblighi e le responsabilità in capo alla società che gestisce la Piattaforma e in capo ai soggetti che, previa registrazione, usufruiranno dei servizi stessi.

Art. 1 Definizioni

- Piattaforma

Il sistema informatico realizzato e gestito da Tutelart S.r.l. al quale si accede e del quale si fa uso per il tramite di un’applicazione per dispositivi mobili dedicata, per l’erogazione del servizio meglio descritto più avanti.

- Tavolo di lavoro

Interfaccia virtuale generata dall’app in relazione ad ogni singolo contratto caricato dagli Utenti, attraverso la quale: a) avviene il monitoraggio delle lavorazioni pattuite nel Contratto e il rispetto delle tempistiche;
b) si segnala la conclusione dei lavori previsti da ogni SAL;
c) si segnalano eventuali ritardi e/o difformità delle lavorazioni rispetto a quanto pattuito nel Contratto;
d) si raggiungono eventuali accordi che, in ragione di esigenze sopravvenute, integrano le pattuizioni contenute nel Contratto;
e) si trasmettono le fatture da parte degli Utenti Appaltatori;
f) si autorizza lo sblocco dei pagamenti per singolo SAL da parte degli Utenti Committenti.

- Utente Committente

Persona fisica e/o giuridica, proprietaria di un immobile (o di una porzione del medesimo) o comunque legittimata ad appaltare le lavorazioni relative a un intervento di ristrutturazione, di manutenzione ordinaria o straordinaria, di efficientamento energetico o ad un qualunque altro tipo di intervento edile sul bene immobile.

- Utente Appaltatore

Società (in qualunque forma costituita) o impresa individuale, cui vengono appaltate le lavorazioni, meglio specificate nel Contratto, relative ad un intervento di ristrutturazione, di restauro e risanamento conservativo, di manutenzione ordinaria o straordinaria, di efficientamento energetico.

- Utenti

Gli Utenti Committenti e gli Utenti Appaltatori nel loro complesso.

- Servizio

Il servizio offerto tramite la Piattaforma Tutelart il quale comprende la gestione e il monitoraggio dei SAL mediante l’apposita applicazione, realizzata e fornita da Tutelart S.r.l., l’analisi da remoto dei lavori effettuati dagli Utenti Appaltatori, la gestione dei pagamenti mediante un escrow account.

- Contratto

Il contratto di appalto (o altro diversamente denominato) con il quale l’Utente Committente affida all’Utente Appaltatore, le lavorazioni relative a un intervento edilizio, i SAL previsti per la realizzazione dell’intervento e gli importi relativi ai medesimi, il quale viene caricato sulla Piattaforma e in base al quale viene generato ogni tavolo di lavoro.

- Parti

I soggetti (persone fisiche e/o giuridiche) che hanno stipulato il Contratto, e cioè gli Utenti Committenti e gli Utenti Appaltatori) della Piattaforma.

Art. 2 Validità dei termini e condizioni generali

Gli Utenti, dopo aver letto integralmente le presenti Condizioni Generali (attraverso lo scroll down del testo, il quale attiva il pulsante di accettazione) accettano che, mediante il “clic” sul pulsante “Accetta” posto in calce alle presenti “Condizioni Generali”, rispettivamente (i) acconsentono all'uso di firme elettroniche e riconoscono il loro “clic“ sul pulsante come tale; (ii) riconoscono di aver letto, aver compreso e di accettare integralmente le Condizioni Generali, così rendendo vincolante ogni disposizione in esse contenuta.
Le Condizioni Generali possono essere visualizzate all'interno della Piattaforma, in ogni momento, e possono essere stampate.
Tutelart S.r.l. si riserva il diritto di provvedere in qualsiasi momento, dando congruo preavviso agli Utenti (mediante il sistema delle notifiche implementato dalla Piattaforma o tramite e-mail), ad apportare modifiche e/o aggiornamenti alla Piattaforma e alle presenti Condizioni Generali, ove ciò si renda necessario per ragioni di ordine tecnico, per ragioni di sicurezza e/o di adeguamento a standard di conformità previsti dalla normativa vigente e da eventuali modifiche a quest’ultima. In occasione di dette modifiche, gli Utenti che con esse non concordino, hanno diritto di recesso.

Art. 3 Descrizione del servizio

Il servizio fornito tramite la Piattaforma è finalizzato a:

  1. facilitare la corretta esecuzione delle obbligazioni assunte dalle Parti in forza del Contratto avente ad oggetto, a titolo esemplificativo: una ristrutturazione edilizia, un restauro o un risanamento conservativo di un immobile, un intervento di manutenzione ordinaria o straordinaria su un immobile, un intervento di efficientamento energetico di un immobile o un altro intervento edilizio;
  2. garantire la certezza dei pagamenti dovuti dall’Utente Committente all’Utente Appaltatore.
  3. A tale scopo, tramite l’applicazione Tutelart, gli Utenti accedono alla Piattaforma, sulla quale possono avviare, per ogni Contratto un’interfaccia virtuale denominata “Tavolo di lavoro”.

    3.1. Tavolo di lavoro (Interfaccia virtuale)

    Sul “Tavolo di lavoro”, gli Utenti caricano la documentazione afferente a un singolo rapporto contrattuale per il quale intendono ricevere il servizio (contratto, preventivo, accettazione del preventivo, scaglioni di pagamento degli importi previsti dal preventivo approvato, planimetrie, fotografie del fabbricato, ecc.).

    Tramite il Tavolo di lavoro gli Utenti seguono l’andamento delle lavorazioni previste dal Contratto, ricevono le notifiche al momento della conclusione delle lavorazioni previste da ogni singolo SAL, ricevono i riscontri dei controlli eseguiti da parte di Tutelart, segnalano eventuali difformità nei lavori eseguiti, segnalano eventuali problematiche nell’effettuazione delle lavorazioni, autorizzano il pagamento di ognuno dei SAL (Stato Avanzamento Lavori) previsti dal preventivo approvato e caricato sulla Piattaforma.

    Il Tavolo di lavoro viene chiuso nel momento in cui ogni SAL previsto dal Contratto e dal preventivo caricati, risulterà essere stato rispettato (sia per quanto attiene alle lavorazioni, sia in relazione ai pagamenti).

    Art. 3.2 Accettazione delle lavorazioni da parte dell’Utente Committente

    Quando l’Utente Appaltatore comunica, tramite il Tavolo di lavoro, l’ultimazione delle lavorazioni previste da un SAL, l’Utente Committente deve confermare l’accettazione delle lavorazioni tramite l’apposito pulsante inserito nell’app Tutelart, nel rispetto dei seguenti termini:

    a) entro 4 (quattro) giorni dalla notifica inviata tramite Piattaforma per le lavorazioni relative al primo SAL e a quelli intermedi;

    b)entro 7 (sette) giorni per il SAL finale.

    A seguito della conferma da parte dell’Utente Committente, Tutelart provvede a disporre lo svincolo delle somme pattuite come compenso per il SAL completato in favore dell’Utente Appaltatore, inviando una comunicazione tramite PEC all’Escrow Agent.

    Qualora non ci sia alcun riscontro da parte dell’Utente Committente entro tali termini [4 giorni nel caso di cui al punto a) e 7 giorni nell’ipotesi di cui al punto b), si considereranno tacitamente accettate le lavorazioni effettuate e la Piattaforma provvederà a disporre lo svincolo delle somme in favore dell’Utente Appaltatore inviando apposita comunicazione tramite PEC all’Escrow Agent.

    Art. 3.3. Gestione delle contestazioni

    Qualora l’Utente Committente segnali, tramite l’applicazione, una difformità delle lavorazioni rispetto alle pattuizioni del Contratto oppure un danno cagionato all’immobile dall’Utente Appaltatore, Tutelart si attiverà effettuando, in primo luogo, una valutazione documentale delle lavorazioni oggetto di contestazione (mediante analisi dei rapportini di lavoro, della chat interna all’app, della documentazione caricata sul Tavolo di lavoro, ecc.).

    A seguito dell’analisi documentale, Tutelart si metterà in contatto con gli Utenti e tenterà una mediazione per consentire alle Parti di raggiungere un accordo.

    Ove gli Utenti non riescano a raggiungere un accordo, nonostante il tentativo di mediazione avviato da Tutelart, gli Utenti o anche uno di solo di questi potrà richiedere a Tutelart:

    a) l’intervento di un perito che effettuerà l’accertamento tecnico delle lavorazioni o dei danni oggetto di contestazione, tramite video-perizia oppure;

    b) l’intervento in loco del medesimo perito, sempre per svolgere l’accertamento tecnico richiesto.

    Il costo per la video-perizia di cui al punto a) è pari ad euro 99,00 (IVA compresa) mentre il costo per la perizia in loco è pari ad euro 149 (IVA compresa). Tali costi saranno addebitati da Tutelart all’Utente richiedente.

    Le perizie richieste per dirimere le contestazioni tra gli Utenti non sono da intendersi come perizie di parte ma vengono svolte nell’esclusivo interesse del raggiungimento di un accordo.

    L’elaborato della perizia sarà caricato sul Tavolo di lavoro e reso disponibile sia per l’Utente Appaltatore che per l’Utente Committente e sarà utilizzato da Tutelart per avviare un ulteriore tentativo di conciliazione tra gli Utenti.

    In caso di raggiungimento di un accordo, Tutelart caricherà sul tavolo di lavoro un verbale di conciliazione/accordo che gli Utenti dovranno accettare manifestando il loro consenso sulla chat presente sull’app Tutelart.

    Tale documento, una volta che siano completate le lavorazioni mancanti o ripristinato lo stato dei luoghi, sarà trasmesso tramite PEC all’Escrow Agent unitamente all’autorizzazione al pagamento del SAL o di parte di esso, secondo quanto previsto dall’accordo raggiunto.

    Se l’intervento di Tutelart non dovesse risultare soddisfacente per le Parti, queste ultime si impegnano a dirimere la controversia insorgente, mediante il ricorso alla mediazione civile e commerciale (anche se non dovesse risultare obbligatoria ai sensi di legge) o alla negoziazione assistita tramite avvocati.

    Solo nel caso in cui l’utilizzo dei suddetti strumenti deflattivi non consenta alle Parti di giungere alla composizione della lite, esse potranno agire in giudizio per la tutela delle proprie ragioni.

    Tale previsione non è volta a limitare o comprimere in alcun modo il diritto degli Utenti alla tutela giurisdizionale dei loro diritti ma ha lo scopo di ridurre tempi e costi di risoluzione di eventuali controversie.

    Qualora, l’intervento da parte di Tutelart e la mediazione civile e la negoziazione assistita non consentissero alla Parti di dirimere la controversia e venisse incardinato un procedimento giudiziario, gli importi depositati dall’Utente Committente presso l’Escrow Agent saranno dall’Escrow Agent svincolati solo in base al disposto di un provvedimento giurisdizionale definitivo o di un accordo transattivo che ponga fine alla controversia giudiziaria.

    Art. 3.4. Gestione dei ritardi dell’appaltatore

    Qualora si verifichino dei ritardi da parte dell’Utente Appaltatore nella conclusione delle lavorazioni previste dai singoli SAL, si terrà conto dell’eventuale presenza di penali o clausole dedicate all’interno del Contratto.

    Ove tali clausole siano presenti, le Parti saranno vincolate al rispetto delle pattuizioni contrattuali. In questa ipotesi, Tutelart si limiterà a garantire una comunicazione tempestiva del ritardo e delle ragioni ad esso sottese, mediante il sistema di chat integrato nella Piattaforma.

    Al contrario, nel caso in cui le Parti non abbiano pattuito nulla in tema di ritardi oppure intendano derogare a quanto già previsto, Tutelart interverrà per verificare l’effettivo ritardo nelle lavorazioni e le ragioni per le quali si è verificato, ne darà immediata comunicazione all’Utente Committente e si limiterà ad aggiornare il nuovo termine di conclusione del SAL caricato a sistema.

    Nel caso in cui sia necessario intervenire sulla ridefinizione dei pagamenti relativi al SAL oggetto del ritardo secondo quanto pattuito nel Contratto originario, Tutelart provvederà a rimodulare (sia a livello quantitativo che temporale) lo sblocco delle somme depositate presso l’Escrow Agent in conformità a quanto stabilito nel nuovo accordo.

    Qualora vi siano ritardi non segnalati, la Piattaforma porterà automaticamente in avanti di un giorno (24 ore) il termine previsto per il SAL interessato dal ritardo e adatterà di conseguenza i termini dei SAL successivi.

    Art. 3.5 Gestione dei pagamenti

    Il servizio fornito dalla Piattaforma comprende anche la gestione dei pagamenti.

    La gestione dei pagamenti avviene per il tramite di un notaio che opera in qualità di Escrow Agent e cioè di depositario e gestore del denaro dovuto e/o versato dall’Utente Committente e destinato all’Utente Appaltatore.

    Ai fini che precedono, Tutelart ha concluso un accordo di collaborazione professionale con il notaio Angelo Busani, con studio in Milano, via Santa Maria Fulcorina n. 2, PEC: angelo.busani@postacertificata.notariato.it (il “Notaio”), il quale, per l’esecuzione di questo incarico, ha aperto, presso “Intesa Sanpaolo s.p.a.”, Filiale di Milano, piazza Cordusio, un apposito conto corrente “dedicato”, contraddistinto dall’IBAN: IT31B0306901626100000077882 - Codice Swift: BCITIMM – Intestazione: BUSANI & PARTNERS (il “Conto Escrow”)

    Con la accettazione delle Condizioni Generali si intende pertanto stipulato anche un contratto di escrow (e cioè un contratto di mandato al Notaio inerente al deposito e alla gestione del denaro dovuto dall’Utente Committente e destinato all’Utente Appaltatore) tra l’Utente Committente, l’Utente Appaltatore, Tutelart e il Notaio (il “Contratto di Escrow”).

    Il Conto Escrow e il denaro in esso depositato non possono essere utilizzati per nessuna altra finalità se non quella di essere a servizio del Contratto di Escrow.

    Il Conto Escrow è alimentato dall’Utente Committente con l’importo dovuto per ogni SAL il quale deve essere versato sempre prima che l’Utente Appaltatore abbia avviato le lavorazioni previste dal SAL.

    Il Notaio si limita a effettuare i versamenti dal medesimo dovuti ai sensi delle Condizioni Generali e non può né deve effettuare alcuna valutazione di legittimità o di merito in ordine ai rapporti intercorsi tra le Parti e tra le Parti e Tutelart.

    L’adesione alle Condizioni Generali nel cui ambito è inserito il presente Art. 3.5 non importa alcun coinvolgimento del Notaio in alcuna altra clausola delle Condizioni Generali né in alcuna altra pattuizione o in alcun altro rapporto tra Tutelart S.r.l. e/o l’Utente Committente e/o l’Utente Appaltatore, in quanto il Notaio resta completamente estraneo a qualsiasi pattuizione o accordo tra Tutelart S.r.l., l’Utente Committente e l’Utente Appaltatore diversi da quelli espressamente contenuti nel presente Art.3.5.

    Art. 4 Registrazione degli utenti sulla piattaforma

    La registrazione sulla Piattaforma è gratuita e si porta a termine: a) inserendo i dati richiesti direttamente tramite l’applicazione; b) previa lettura delle presenti Condizioni Generali, del Contratto di escrow nonché della Privacy policy di Tutelart; c) flaggando l’apposita casella e accettando con l’apposito pulsante secondo le modalità descritte all’art. 2.

    Con il meccanismo sopra descritto, l’Utente, sia esso Committente o Appaltatore, manifesta il proprio consenso ad usufruire del servizio descritto nelle Condizioni Generali, secondo il loro contenuto; inoltre, aderisce al Contratto di Escrow ed infine, presta il suo consenso al trattamento dei suoi dati personali.

    Il servizio offerto da Tutelart per mezzo dell’App è destinato a Utenti che abbiano compiuto il 18°(diciottesimo) anno di età, aventi la piena capacità di agire e di stipulare validamente contratti ed accordi per la prestazione di servizi.

    In sede di registrazione e, in seguito, utilizzando i Servizi, l'Utente garantisce di essere maggiorenne e di avere la piena capacità di agire e di stipulare validamente contratti e accordi. L'Utente dichiara, inoltre, che i dati personali forniti sono veritieri, corretti, aggiornati, riferiti alla propria persona (sia nel caso di persona giuridica che di persona fisica), assumendo ogni responsabilità in ordine alla correttezza ed alla veridicità delle informazioni fornite.

    Art. 5 Accesso alla piattaforma

    Gli Utenti accedono alla Piattaforma inserendo le credenziali di accesso personale (User ID e Password) scelte in sede di registrazione che avviene esclusivamente attraverso l’applicazione.

    Art. 6 Commissione per i servizi resi dalla piattaforma Tutelart

    Per il servizio offerto tramite la Piattaforma Tutelart, l’Utente Appaltatore è tenuto a corrispondere a Tutelart una commissione pari al 3% (tre per cento) dell’importo complessivo delle lavorazioni affidategli dall’Utente Committente. Ai fini della determinazione del predetto valore si terrà conto di eventuali integrazioni alle pattuizioni originarie (c.d. contratto sottostante) che abbiano inciso sul valore complessivo delle lavorazioni.

    La corresponsione del suddetto corrispettivo avverrà nei seguenti termini:

    a) quanto al 50% della commissione, al momento dello sblocco del primo SAL previsto dal Contratto;

    b) quanto al saldo, al momento dello sblocco dell’ultimo SAL.

    Qualora le Parti abbiano pattuito il pagamento delle lavorazioni previste dal Contratto in un’unica soluzione, la commissione spettante a Tutelart dovrà essere pagata al momento del versamento del SAL.

    Il pagamento della commissione spettante a Tutelart dovrà avvenire mediante mandato SDD e si considera non comprensiva di imposte, tasse o altre forme di prelievi fiscali obbligatori comunque denominati e dei costi dell’eventuale perizia richiesta.

    Art. 7 Licenza d’uso dell'app Tutelart

    Tutelart S.r.l. è la titolare esclusiva del diritto di proprietà e di ogni ulteriore diritto diversamente qualificabile sul software denominato “Tutelart” (di seguito, anche l’“App”), resa dalla stessa disponibile on line e su tutte le eventuali successive copie.

    La presente licenza attribuisce la sola facoltà di utilizzo quale Utente finale (di seguito, anche l’“Utente”) dell’App, al solo scopo di fruire del servizio a pagamento, erogato secondo le modalità meglio specificate sopra e secondo le eventuali ulteriori condizioni e avvertenze presenti nella documentazione resa disponibile sul sito web di Tutelart (www.tutelart.com).

    Tutelart S.r.l., nei limiti della presente licenza, concede gratuitamente all’Utente l’utilizzo dell’App per mezzo della quale è possibile avere accesso al servizio a pagamento oggetto delle presenti Condizioni Generali.

    È fatto divieto agli Utenti di riprodurre, vendere, cedere, distribuire e/o modificare l’App Tutelart. Più in generale, è vietata agli Utenti qualunque forma di commercializzazione dell’App che non sia stata preventivamente autorizzata da Tutelart S.r.l..

    Tutelart S.r.l. informa gli Utenti che l’App, come ogni software, non può essere sviluppata senza che si generino degli errori rispetto ai loro possibili utilizzi. Inoltre, le versioni aggiornate dell’App, potrebbero introdurre nuovi errori non presenti nella precedente versione.

    L’Utente concorda con Tutelart S.r.l. ed accetta che l’App possa contenere errori. Pertanto, nel proprio interesse e onde evitare danni a sé stesso e ad altri, l’Utente si obbliga a limitarsi ad un uso dell’App strettamente connesso al servizio fornito per il tramite della stessa, evitando, quindi, ogni utilizzo improprio.

    Tutelart S.r.l. rileva costantemente l’eventuale presenza di errori e/o malfunzionamenti dell’App, allo scopo di rimuoverli.

    Gli Utenti, al fine di fruire liberamente ed in totale sicurezza dell’App, si impegnano a segnalare eventuali errori e/o malfunzionamenti direttamente a Tutelart S.r.l. scrivendo all’indirizzo e-mail: support@tutelart.com.

    Art. 8. Limitazione della responsabilità

    Gli Utenti, aderendo alle presenti Condizioni Generali, si impegnano a tenere indenne e a manlevare Tutelart S.r.l. da qualunque contestazione o pretesa derivante dalla condotta degli stessi o da parte di soggetti terzi.

    Tutelart S.r.l. non sarà considerata responsabile per:

    a) eventuali perdite che non siano conseguenza diretta della violazione del Contratto da parte della Società;
    b) ogni perdita di opportunità commerciale e qualsiasi altra perdita, anche indiretta, eventualmente subita dall’Utente (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, perdite commerciali, perdita di ricavi, introiti, profitti o risparmi presunti, perdita di contratti o di relazioni commerciali, perdita della reputazione, etc.);
    c) danni o perdite derivanti da interruzioni o malfunzionamenti dell’Applicazione dovuti ad eventi di forza maggiore o, comunque, ad eventi imprevisti ed imprevedibili e, comunque, indipendenti dalla volontà ed estranei alla sfera di controllo del Titolare quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, guasti o interruzioni alle linee telefoniche o elettriche, alla rete internet e/o comunque ad altri strumenti di trasmissione, indisponibilità di siti web, scioperi, eventi naturali, virus ed attacchi informatici, interruzioni nell’erogazione di prodotti, servizi o applicazioni di terze parti;
    d) errato o inidoneo utilizzo dell’Applicazione da parte degli Utenti o di terzi; l’emissione di documenti fiscali errati a causa di errori relativi ai dati forniti dall’utente, essendo quest’ultimo l’unico responsabile del corretto inserimento;
    e) mancato pagamento lavorazioni avviate dall’Utente appaltatore prima che l’Utente committente abbia versato sul Conto Escrow l’importo corrispondente al relativo SAL;
    f) utilizzo dell’Applicazione da parte degli Utenti finalizzato ad attuare condotte illegittime e/o fraudolente;
    g) perdite economiche per detrazione fiscali indicate erroneamente dall’Utente;
    h) lavori non eseguiti a regola d’arte;

    In ordine alla documentazione caricata dagli Utenti relativamente alle lavorazioni da effettuare, Tutelart S.r.l. effettua un controllo afferente alla sola completezza della documentazione ma non in merito alla conformità legale della stessa.

    Con l’accettazione delle presenti Condizioni Generali, gli Utenti si impegnano a tenere indenne Tutelart S.r.l. da ogni contestazione riguardante il rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro ed ogni altro obbligo di legge imposto alle imprese appaltatrici.

    Art. 9. Esclusione di garanzia

    Tutelart S.r.l. non fornisce alcuna garanzia esplicita o implicita in relazione all’App ed al fatto che la medesima non avrà mai interruzioni o sarà priva di errori.

    Tutelart S.r.l. si adopererà costantemente per assicurare che l’Applicazione sia sicura e funzionante, compatibilmente con il servizio offerto, nonché disponibile ininterrottamente 24 ore al giorno, ma non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile se, per qualsiasi motivo, l’Applicazione non fosse accessibile e/o operativa in qualsiasi momento o per qualsiasi periodo.

    Art. 10. Durata

    L’account attribuito agli Utenti a seguito del completamento della procedura di registrazione ha una durata di 12 (dodici) mesi, con tacito rinnovo di ulteriori 12 mesi salvo l’eventuale esercizio del diritto di recesso o il rinnovo dell’account da parte dell’Utente, valevole per ulteriori 12 (dodici) mesi.

    Qualora l’Utente registrato non provveda ad aprire alcun tavolo di lavoro entro il termine di 12 (dodici) mesi dalla registrazione, Tutelart S.r.l. potrà cancellare automaticamente l’account senza alcun preavviso ma dandone idonea comunicazione all’Utente rimasto inerte.

    Art. 11. Cessione del contratto

    Il rapporto negoziale scaturente dall’adesione alle presenti Condizioni generali sarà liberamente cedibile da Tutelart S.r.l. ad altra società, previa comunicazione agli Utenti con un preavviso di 30 giorni.

    Art. 12 Recesso

    Gli Utenti registrati possono recedere in ogni momento dalle presenti Condizioni Generali, inviando un’apposita comunicazione tramite posta elettronica all’indirizzo recesso@tutelart.com oppure tramite raccomandata A/R da indirizzarsi alla sede legale di Tutelart S.r.l..

    Tutelart S.r.l. potrà recedere liberamente, fornendo un preavviso non inferiore a giorni 7 (sette), inviando la relativa comunicazione all’indirizzo e-mail fornito dall’Utente in sede di registrazione.

    Art. 13. Legge applicabile e Foro competente

    La presenti Condizioni Generali sono regolate ed interpretate secondo la legge italiana vigente al momento dell’accettazione delle medesime. Qualsiasi eventuale lite o controversia sulla validità, l’interpretazione, l’esecuzione o l’inadempimento del presente contratto, sarà di competenza esclusiva del Foro di Venezia.

    Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 e ss. c.c. nonché degli artt. 33, 34, 35 e 36 del D.Lgs. 205/2006 c.c., l'Utente dichiara di aver letto e compreso e dunque di approvare espressamente gli Articoli 2 ("Validità dei Termini e Condizioni Generali"), 3 (“Descrizione del servizio”), 6 (“Commissione per i servizi resi dalla piattaforma Tutelart”), 8 (“Limitazione della responsabilità”), 9 (“Esclusione di garanzia”), 10, (“Durata”), 11 (“Recesso”) e 12 (“Legge applicabile e Foro competente”).

PRIVACY POLICY – INFORMATIVA GDPR

Il presente documento è finalizzato a descrivere le modalità di gestione relative al trattamento dei dati personali degli utenti dei servizi prestati dalla società “TUTELART S.R.L.” (di seguito, convenzionalmente, “TUTELART” o la “Società”).

Il trattamento si basa su principi di liceità e correttezza in ottemperanza a tutte le vigenti normative. Tutelart adotta, altresì, tutte le misure di sicurezza più idonee a garantire la protezione dei dati.

La presente privacy policy costituisce anche l’informativa prevista dall’art.13 D. Lgs. 196/2003 e ai sensi dell’art. 13, del Regolamento UE n. 679/2016, noto come Regolamento Europeo in materia di privacy o “General Data Protection Regulation” (di seguito, convenzionalmente, il “GDPR” o il “Regolamento”).

Presentazione di TUTELART e dei suoi ambiti operativi

TUTELART è una start up innovativa (costituita in forma di società a responsabilità limitata), iscritta presso la CCIAA di Venezia-Rovigo, la quale ha sviluppato e gestisce una piattaforma telematica denominata “Tutelart” e la relativa applicazione mobile per l’accesso degli utenti, attraverso la quale eroga un servizio, destinato al settore dell’edilizia privata, finalizzato a:

  1. garantire la certezza dei rapporti tra imprese e clienti nell’ambito di contratti di appalto aventi ad oggetto, principalmente ma non esclusivamente, interventi di ristrutturazione edilizia, efficientamento energetico, interventi strutturali antisismici, manutenzione ordinaria e straordinaria di immobili;
  2. prevenire e/o gestire l’insorgere di eventuali contestazioni tra le parti, riducendo i tempi e i costi ad esse relativi;
  3. gestire i pagamenti in favore delle imprese appaltatrici, garantendo lo svincolo dei corrispettivi solo previa verifica della conformità delle opere realizzate alle pattuizioni contrattuali.

Titolare del trattamento dei dati personalizzati

Il titolare del trattamento dei dati personali è:

TUTELART S.r.l. (C.F. 04361390273) in persona del suo legale rappresentante pro tempore con sede in via Ca’ Marcello n. 67/D, CAP: 30172 – Venezia, Mestre, Italia.

PEC: nuhapp@pec.net – MAIL: info@tutelart.com.

Tipologia di dati oggetto di trattamento

TUTELART, nello svolgimento delle attività rientranti nel proprio oggetto sociale, tratta le seguenti tipologie di dati:

  1. dati anagrafici dei committenti;
  2. dati identificativi delle imprese e delle ditte appaltatrici (denominazione, legale rappresentante, sede legale, codice fiscale/partita IVA, ecc.);
  3. coordinate bancarie dei committenti e delle società e/o ditte appaltatrici;
  4. dati relativi agli immobili oggetto di intervento tra cui, dati planimetrici, dati catastali, fotografie degli interni e delle parti esterne degli immobili, classi energetiche, ecc.;
  5. descrizione delle lavorazioni da effettuare e/o effettuate sugli immobili dei committenti.

Finalità del trattamento

Tutte le tipologie di dati sopra elencate vengono trattate allo scopo di fornire i servizi resi tramite la piattaforma TUTELART.

Base giuridica del trattamento

La base giuridica del trattamento dei dati da parte di TUTELART e quindi la liceità dello stesso si rinviene nella necessità dei dati al fine di dare esecuzione al contratto che gli interessati hanno concluso con Tutelart attraverso l’accettazione dei termini e condizioni dell’app “Tutelart” ai sensi dell'art. 6, comma 1, lett. b) del Regolamento.

Modalità di raccolta e trattamento dei dati

I dati personali degli utenti vengono acquisiti esclusivamente per via digitale e cioè mediante l’app sviluppata da TUTELART.

In particolare:

  • i dati anagrafici e/o identificativi nonché i dati finanziari dei committenti e delle imprese appaltatrici vengono acquisiti tramite l’app che richiede l’inserimento degli stessi in fase di registrazione alla piattaforma;
  • i dati (planimetrici, catastali, fotografie, ecc.) relativi agli immobili interessati dalle diverse tipologie di interventi nonché le lavorazioni previste, i contratti e le pattuizioni aggiuntive raggiunte tra committenti vengono acquisiti tramite l’app in fase di apertura del c.d. banco di lavoro, ossia l’ambiente dedicato al singolo intervento su di un immobile.
  • Comunicazione e diffusione dei dati

    Tutelart non diffonde né comunica a terzi i dati personali dei propri utenti, eccezione fatta per la società Amazon Web Services, Inc. con la quale TUTELART S.r.l. ha stipulato un contratto di Storage and Data Hosting affinché sia possibile archiviare e conservare in sicurezza i dati degli utenti della Piattaforma sui server cloud della predetta società. In tal senso, la società Amazon Web Services, Inc. agisce, quindi, in veste di Responsabile del trattamento dei dati, sulla base di un’apposita nomina.

    Conservazione e protezione dei dati personali

    Tutti i dati personali degli utenti vengono archiviati e conservati in un server cloud situato in Germania, gestito e di proprietà di Amazon Web Services, Inc., con cui TUTELART S.r.l. ha stipulato un accordo di Storage and Data Hosting.

    I medesimi dati vengono altresì archiviati e conservati nei computers utilizzati dagli sviluppatori del team IT di Tutelart. Questi dispositivi vengono custoditi direttamente dagli sviluppatori.

    Tempi di conservazione dei dati

    I dati personali degli utenti dei servizi forniti da TUTELART sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente o richiesto dalle finalità descritte in questo documento.

    La conservazione dei dati ha una durata pari a quella necessaria all’esecuzione dei lavori previsti dai contratti caricati dalle parti sul banco di lavoro, compresi eventuali ritardi, modifiche dei lavori che implicano una maggiore durata e/o eventuali controversie tra le parti che generino ritardi nella conclusione degli interventi.

    I dati necessari alla fatturazione e ad ogni altro adempimento di natura fiscale vengono conservati per una durata pari ai termini di legge entro cui Tutelart S.r.l. può essere sottoposta ad attività di controllo o verifica da parte dell’Amministrazione finanziaria.

    L’Utente può sempre, in ogni momento, chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione e/o la limitazione dei Dati.

    Soggetti autorizzati al trattamento dei dati

    Il trattamento dei dati da parte del Titolare è coadiuvato da soggetti interni espressamente autorizzati per iscritto dal Titolare che fornisce loro le istruzioni alle quali attenersi in questo tipo di attività.

    In particolare:

    • gli sviluppatori dell’app Tutelart, aventi o meno il ruolo di socio all’interno di TUTELART S.r.l., sono designati come Responsabili del trattamento dei dati;
  • sono, altresì designati come Responsabili del trattamento dei dati tutti i collaboratori, i dipendenti e/o i consulenti che abbiano, nello svolgimento delle proprie mansioni o incarichi, siano tenuti al trattamento dei dati degli utenti di Tutelart;
  • infine, sono soggetti alla medesima nomina anche i fornitori della Società che eroghino servizi aventi ad oggetto i dati degli utenti di Tutelart.
  • Diritti degli interessati

    Come previsto dall’articolo 15 del Regolamento, l’interessato può accedere ai propri dati personali, chiederne la rettifica e l’aggiornamento, se incompleti o erronei, chiederne la cancellazione qualora la raccolta sia avvenuta in violazione di una legge o regolamento, nonché opporsi al trattamento per motivi legittimi e specifici.

    In particolare, si riportano di seguito tutti i diritti che si possono esercitare, in qualsiasi momento, nei confronti del titolare del trattamento e/o dei contitolari del trattamento:

    Diritto di accesso: il diritto, a norma dell’articolo 15, comma 1 del Regolamento, di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento dei dati personali e in tal caso, di ottenere l’accesso a tali dati personali ed alle seguenti informazioni: a) le finalità del trattamento; b) le categorie di dati personali in questione; c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali; d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo; e) l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento; f) il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo; g) qualora i dati personali non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine; h) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all’articolo 22, commi 1 e 4, del regolamento e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato.

    Diritto di rettifica: diritto ad ottenere, a norma dell’articolo 16 del Regolamento, la rettifica dei dati personali che risultino inesatti, tenuto conto delle finalità del trattamento, inoltre, è possibile ottenere l’integrazione dei dati personali che risultino incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

    Diritto alla cancellazione: diritto ad ottenere, a norma dell’articolo 17, comma 1 del Regolamento, la cancellazione dei dati personali senza ingiustificato ritardo ed il titolare del trattamento avrà l’obbligo di cancellare i tuoi dati personali, qualora sussista anche solo uno dei seguenti motivi: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; b) hai provveduto a revocare il consenso su cui si basa il trattamento dei tuoi dati personali e non sussiste altro fondamento giuridico per il loro Trattamento; c) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, comma 1 o 2 del Regolamento e non sussiste più alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento dei dati personali; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) risulta necessario cancellare i dati personali per adempiere ad un obbligo di legge previsto da una norma comunitaria o di diritto interno. In alcuni casi, come previsto dall’articolo 17, comma 3 del Regolamento, il titolare del trattamento è legittimato a non provvedere alla cancellazione dei tuoi dati personali qualora il loro trattamento sia necessario, ad esempio, per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione, per l’adempimento di un obbligo di legge, per motivi di interesse pubblico, per fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici, per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

    Diritto di limitazione del trattamento: diritto ad ottenere la limitazione del trattamento, a norma dell’articolo 18 del Regolamento, nel caso in cui ricorra una delle seguenti ipotesi, l’interessato: a) ha contestato l’esattezza dei suoi dati personali (la limitazione si protrarrà per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali); b) il trattamento è illecito ma si è opposto alla cancellazione dei suoi dati personali chiedendone, invece, che ne sia limitato l’utilizzo; c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali servono per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria; d) si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, comma 1, del Regolamento e è in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto ai suoi. In caso di limitazione del trattamento, i dati personali saranno trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un’altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante.

    Diritto alla portabilità dei dati: diritto a richiedere in qualsiasi momento e ricevere, a norma dell’articolo 20, comma 1 del Regolamento, tutti i dati personali trattati dal titolare del trattamento in un formato strutturato, di uso comune e leggibile oppure richiederne la trasmissione ad altro titolare del trattamento senza impedimenti. In questo caso, sarà cura dell’interessato fornirci tutti gli estremi esatti del nuovo titolare del trattamento a cui intende trasferire i propri dati personali fornendoci autorizzazione scritta.

    Diritto di opposizione: a norma dell’articolo 21, comma 2 del Regolamento e come anche ribadito dal Considerando 70, è possibile opporsi, in qualsiasi momento, al Trattamento dei propri dati personali qualora questi vengano trattati per finalità di marketing diretto, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto.

    Diritto di proporre un reclamo all’autorità di controllo: fatto salvo il diritto di ricorrere in ogni altra sede amministrativa o giurisdizionale, qualora si ritenga che il trattamento dei dati personali condotto dal titolare del trattamento avvenga in violazione del Regolamento e/o della normativa applicabile è possibile proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali competente.

    Per esercitare tutti i diritti come sopra identificati, i soggetti interessati potranno contattare il titolare del trattamento al seguente indirizzo:

    TUTELART S.r.l.

    via Ca’ Marcello n. 67/D,

    30172 – Venezia - Mestre, Italia.

    PEC: nuhapp@pec.net – MAIL: info@tutelart.com.

    Revoca del consenso

    Con riferimento all’art. 23 del D.Lgs. 196/2003 e all’art. 6 del GDPR, l’interessato può revocare il consenso in qualsiasi momento, senza che ciò infici la liceità del trattamento dei dati posto in essere sino al momento della revoca.

    Si noti, però, che la revoca del consenso al trattamento dei dati sanitari necessari al personale medico al fine di porre in essere trattamenti non rispondenti a finalità di cura, impedisce il trattamento dei dati e quindi la prestazione correlata. Al contrario, il rapporto di cura (avente ad oggetto prestazione mediche) non viene meno.

    Modifiche della presente privacy policy

    Qualora, in ragione di mutamenti del quadro normativo di riferimento o per mutamenti afferenti al trattamento dei dati, alla loro raccolta e conservazione, si rendesse necessario apportare delle modifiche alla presente policy, TUTELART si impegna, sin d'ora, a comunicare a tutta la sua utenza le modifiche effettuate.

    CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI

    Il/la sottoscritto/a, preso atto dell’informativa resa, manifesta il proprio consenso al trattamento dei dati personali nell’ambito delle finalità e secondo le modalità sopra esposte e nei limiti di legge.

    Venezia, 01/07/2020

    Firmato dall’interessato, dopo aver letto integralmente le presenti Condizioni (attraverso lo scroll down del testo, il quale attiva il pulsante di accettazione), mediante un “clic” sul pulsante “Accetta” posto in calce alle presenti “Condizioni”.